Panda rimandati in Cina per mancanza di bambù

Panda rimandati in Cina per mancanza di bambù

Il coronavirus ha messo in crisi la maggior parte dei settori e delle attività.

Tra questi ci sono anche gli zoo, che hanno dovuto chiudere per evitare un incremento dei contagi.

Lo zoo canadese di Calgary ha dovuto chiedere un rimpatrio dei panda in Cina, che gli erano stati dati in prestito e sarebbero dovuti rimanere li fino al 2023. Lo zoo, a causa della pandemia, non riusciva più a sostenere la richiesta di bambù per sfamare i due panda giganti.

Er Shun e Da Mao saranno trasferiti «dopo mesi di ostacoli legati al trasporto di bambu’ fresco», ha spiegato lo zoo in una nota. «È stata una decisione incredibilmente difficile da prendere, ma la salute e il benessere degli animali che amiamo e proteggiamo sono sempre la massima priorità», ha affermato il direttore dello zoo, Cle’ment Lanthier.

Quanto bambù mangia un panda?

I panda sono gli unici orsi vegetariani e di norma devono mangiare dai 20 ai 30 kg di bambù al giorno. Si cibano quasi esclusivamente di bambù, per il 99% della loro dieta.

È per questo che lo zoo ha deciso di rimandarli in Cina, perchè a causa della pandemia e del blocco dei voli, si sono ritrovati senza scorte sufficienti di bambù fresco.

I due panda, la femmina Er Shun e il maschio Da Mao, erano arrivati in Canada nel 2013, accolti all’epoca dall’allora premier, Stephen Harper, e da sua moglie Laureen. Erano stati prestati dalla Cina per 10 anni in onore dei buoni rapporti tra Ottawa e Pechino.

panda-rimandati-in-cinaInizialmente i due animali trascorsero del tempo nello zoo di Toronto di Er Shun diede alla luce due cuccioli. Nel 2018 vennero poi trasferiti nello zoo di Calgary nel Canada Occidentale.

Il panda gigante è il simbolo della Cina. Da almeno mezzo secolo Pechino regala o presta i simpatici orsetti per rinforzare le relazioni anche commerciali con gli altri Paesi.

I panda non digeriscono il bambù

Di norma, per non morire di fame, un panda gigante deve mangiare 12 kg di bambù al giorno in quanto assorbe solamente il 17% del cibo ingerito. Non a caso sono alla ricerca di cibo 14 ore al giorno.

Il motivo è semplice: il panda non riesce a digerire le foglie e i germogli del bambù.

Secondo alcuni studi, i panda sono diventati vegetariani con il passare del tempo, in quanto nell’antichità si cibavano anche di piccoli animali.

I panda non hanno uno stomaco a più comparti o un intestino tenue allungato in cui possa verificarsi la trasformazione dei vegetali, ed è per questo che non digeriscono tutto. Non possiedono nemmeno geni peculiari responsabili della trasformazione dei fermenti necessari alla digestione delle fibre vegetali.

Si dice che l’organismo dei panda sia sempre in letargo necessita di sole 1100 chilocalorie al giorno. Si tratta di circa il 37% dell’energia che consumano i mammiferi di dimensioni e massa simili.

 

Se vuoi maggiori informazioni compila il form sottostante!

Nome e Cognome


Email


Maggiori Informazioni