Lido Bambù: lo stabilimento balneare in bambù

Lido Bambù: lo stabilimento balneare in bambù

Lido bambù è un progetto nato nel 2017 in provincia di Bari che ha fatto uso di bambù per costruire tutto il necessario per rendere la spiaggia ecologica e sostenibile.

Il progetto è stato pensato e autocostruito dal gruppo LAN_Laboratorio Architetture Naturali.

lettini-mare-bambù

L’utilizzo del bambù è stato preferito per l’estetica e la sostenibilità del materiale, che in piccola parte proviene dalla Thailandia, ma per lo più da “Bambuseto”, un bosco di bambù della Versilia. Lido bambù è stato costruito autonomamente dai proprietari e questo gli ha permesso di acquisire le conoscenze necessarie per la manutenzione autonoma delle strutture.

Già presente e in funzione da alcuni anni, la struttura balneare realizzata in bambù è stata pensata per garantire spazio e privacy ai suoi ospiti. Con l’arrivo del covid, lo stabilimento balneare sarà avvantaggiato in quanto gli spazi sono ampi e permettono il distanziamento sociale in tutta sicurezza.

Ma dove si trova nello specifico Lido bambù? A Monopoli, in provincia di Bari.

La struttura è stata pensata e organizzata per zone: quella più vicina al bagnasciuga è l’area ombrelloni, segue in secondo piano l’area relax e, più lontana dal mare, sorge la zona divani. In particolare, il progetto di ampliamento ha riguardato queste due ultime zone ed il largo camminamento che conduce verso il mare.

La struttura in bambù

L’area relax è composta da una serie di pergolati ben distanti tra loro, realizzati con canne di bambù. Ogni pergolato ha una struttura portante composta da otto culmi di bambù, quattro dei quali posizionati in verticale e fissati, mediante una piastra metallica, al tavolato di legno che fa da base. Gli altri quattro culmi di bambù che formano la struttura sono posti in orizzontale, fissati tra di loro e collegati a quelli verticali tramite una serie di barre filettate.

Anche la copertura di ciascun pergolato è stata costruita utilizzando il bambù, in questa fase però sono stati adoperati bambù splittati. Le strisce ricavate sono state posizionate sulla sommità della struttura a formare una sorta di riparo ombreggiante.

Per garantire maggiore privacy ai propri ospiti, sono state aggiunte delle tende bianche di cotone. L’obiettivo è di dare il massimo comfort, garantendo così un po’ d’ombra e anche un’area arieggiata per stemperare il caldo estivo.

La zona divani e la passerella per il mare

L’area dedicata ai divani è più lontana dal mare e ospita una serie di divani a coppie, posti l’uno di fronte all’altro. La struttura che li avvolge è composta da una serie di strisce ricavate dal bambù splittato, appositamente curvate e tenute insieme attraverso legature a creare una sorta di arco ombreggiante.

Area-divani-lido-bambu

Il camminamento verso il mare, invece, largo circa 5 metri, è stato realizzato con dei culmi di bambù. La struttura è composta da una serie di coppie di cubi che si intersecano tra di loro in modo da creare dei doppi portali che si susseguono nel percorso lineare diretto verso la riva. Le grandi dimensioni, anche in questo caso, consentono di mantenere le distanze di sicurezza obbligatorie tra più persone.

Se vuoi maggiori informazioni compila il form sottostante!

Nome e Cognome


Email


Maggiori Informazioni



Fonte: Architettura ecosostenibile