Le prelibatezze culinarie con il germoglio di bambù

Le prelibatezze culinarie con il germoglio di bambù

Cos’è il germoglio di bambù?

La Punjab University, in India, ha definito il germoglio di bambù “il cibo del futuro”. Si tratta di un vero e proprio toccasana per la salute, in quanto antitumorale, antibatterico, antivirale e antiossidante. A livello nutrizionale il germoglio di bambù è ricco di proteine, carboidrati, amminoacidi, minerali, potassio, calcio, ferro, zinco, vitamine (A, B6, E). Inoltre, grazie all’elevato contenuto di fibre, il bambù permette di contrastare la stitichezza e di ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue. Un alimento completo a livello nutritivo, ma allo stesso tempo per niente calorico. Il germoglio di bambù è, infatti, povero di zuccheri e grassi ed indicato per diete ipocaloriche.

Come raccogliere il germoglio di bambù per utilizzarlo in cucina.

Il germoglio si può raccogliere solo dopo 3 o 4 anni di vita della pianta. Non appena si intravede spuntare dal terreno si deve raccogliere, se invece viene fatto crescere diventa legnoso e fibroso, quindi difficile da mangiare. La raccolta è un processo molto delicato, che deve essere effettuato senza rovinare l’habitat della pianta, quindi con una piccola zappa che consente di intervenire solo sul rizoma stesso, senza danneggiare il resto della coltivazione. Si raccoglie tutti i gironi per ripetute settimane, stimando all’incirca 1 kg di prodotto per metro quadro. Questo dipende ovviamente da molti fattori, quali concimazione, andamento climatico, età del bambuseto, varietà, ecc.

L’uso del germoglio in cucina.

L’utilizzo del bambù si sta espandendo a più livelli ed in più settori. Dall’edilizia all’arredamento, passando per l’alimentare. Ora ci concentreremo esclusivamente sugli usi in cucina del germoglio di bambù. E lo faremo dandovi prova di alcune prelibatezze realizzate con il germoglio di bambù.

In cucina, il germoglio di bambù rappresenta una valida risorsa, in quanto si adatta a tutti i tipi di cottura o conservazione: fritto, stufato, saltato, sott’olio o aggiunto a impasti come pizze o focacce, apporta una consistenza gradevole al palato senza modificare eccessivamente il gusto. Ha un sapore piuttosto neutro che si avvicina molto a quello del carciofo, con una texture croccante seppur sottoposto a cotture.

Alcuni piatti:

  • Merluzzo al vapore, piselli spadellati, germoglio di bambù croccante e noci
  • Insalata di gamberi e polpo grigliati, germoglio di bambù, piselli ed erbe fresche

ricetta con germogli di bambù

  • Conchiglioni di ricotta, germoglio di bambù e barbabietola
  • Vellutata di germogli di bambù, spiedino al sesamo

Zuppa-di-porri-e-patate-con-germoglio-di-bambù-al-sesamo

  • Cruditè di germoglio di bambù, finocchi e arancia
  • Fantasie di verdure con germoglio di bambù