Il tour sostenibile nel labirinto di bambù più grande del mondo

Il tour sostenibile nel labirinto di bambù più grande del mondo

“Sognai per la prima volta di costruire un Labirinto circa trent’anni fa, nel periodo in cui, a più riprese, ebbi ospite, nella mia casa di campagna vicino a Parma, un amico, oltreché collaboratore importantissimo della casa editrice che avevo fondato: scrittore argentino Jorge Luis Borges.”

Sono queste le parole dell’editore Franco Maria Ricci, colui che decise di costruire quello che tutt’ora è il labirinto di bambù più grande del mondo. Il labirinto era da sempre uno dei temi preferiti di Borges e Ricci ne rimase talmente affascinato da quella che era la sua visione che decise poi di avviarne un progetto.

È proprio qui che Marco Mengoni ha deciso di ambientare una data del suo tour estivo “Fuori Atlantico”, che è stato il primo di 5 concerti che si sono tenuti nel mese di luglio.

marco mengoni tour fontanellato

Il tour estivo sostenibile

La scelta delle location per il suo tour è ricaduta su luoghi che si contraddistinguono per l’arte, la natura e la bellezza.

Il labirinto della Masone si trova a Fontanellato, in provincia di Parma ed è composto da 200mila piante di bambù, appartenenti a 20 specie diverse, che crescono rigogliose grazie all’elevata fotosintesi che riduce l’anidride carbonica restituendo ingenti quantità di ossigeno.

Da sempre attento all’ambiente e già ambasciatore italiano della campagna Planet or Plastic ? di National Geographic, Mengoni invita il pubblico a scoprire, nel segno dell’ambiente, della cultura e della bellezza, i luoghi nascosti del Paese.

Scenografia essenziale per permettere al pubblico di immergersi nel paesaggio circostante, Mengoni ha ripercorso in 24 brani, riarrangiati per l’occasione, la sua carriera da L’essenziale a Mohammed Alì.

 

Nome e Cognome


Email


Maggiori Informazioni