Chi investe nel bamboo gigante: l’intervista a un socio di Alma Bamboo

Chi investe nel bamboo gigante: l’intervista a un socio di Alma Bamboo

Una nuova intervista per conoscere chi ha creduto nel bambù gigante

Si rinnova anche questo mese l’appuntamento con chi investe nel bamboo gigante. Il socio di Alma Bamboo che abbiamo intervistato è Antonio Barba, direttore amministrativo e finanziario di una S.p.a. in provincia di Salerno che si occupa della progettazione e costruzione di impianti per il trattamento delle acque industriali e dei suoi reflui.

Prosegui nella lettura per saperne di più sul perchè ha deciso di investire nel bambù gigante!

Come sei venuto a conoscenza di Alma Bamboo?

Ne sono venuto a conoscenza tramite un link trovato su facebook.

Quali elementi ti hanno convinto ad investire nel bambù gigante?

Circa quattro anni fa, perdendo ore di sonno davanti al computer, nel periodo feriale, mi imbattei nel Consorzio. Quindi iniziai ad informarmi circa la possibilità di farlo in proprio, prima con il Consorzio stesso, poi facendo ricerche. Incantato inizialmente dai possibili guadagni e dalla durata della coltura, ho maturato la consapevolezza che questa pianta possa apportare benefici reali al nostro Pianeta, riprendendo terreni abbandonati e creando un argine contro lo smottamento dei terreni. Vogliamo poi prendere in considerazione la quantità di assorbimento di anidride carbonica? Ero convinto di farlo in prima persona, ma non avendo nessuna cognizione agricola, sarei andato incontro a molteplici problemi…ed ecco che mi imbattei in Alma Bamboo. Quale migliore opportunità avrei potuto trovare? Professionisti che sanno come svolgere questa attività, curando anche i tuoi interessi.

Quali delle applicazioni del bamboo gigante ti hanno colpito di più?

Pensando al bamboo è ovvio che si pensi al food, soprattutto chi, come me, è amante della cucina cinese, ma poi impari che ha molteplici utilizzi, compreso l’edilizia.

Come risponderesti alla domanda: Perchè il bambù gigante?

Sicuramente sarò ripetitivo, ma per la sua ecosostenibilità e perché (rubando uno slogan) è davvero una miniera verde, sia per te che per il Pianeta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.