L’asciuga corpo in bambù

L’asciuga corpo in bambù

Un brevetto innovativo tutto italiano, l’asciugacorpo in fibra di bambù

L’asciugacorpo in bambù: innovativo, elegante, asciuga di più e in fretta! Parola di chi lo ha creato, un’imprenditrice e uno stilista Italiani attenti all’ecosostenibilità. Prosegui nella lettura per scoprire di più.

 

Una collaborazione made in italy

 

L’asciugacorpo in fibra di bambù nasce dalla collaborazione di due esperienze diverse, due menti Italiane apparentemente lontane ma unite negli intenti.  Carla Tomassoni, imprenditrice di successo, che unisce il fermento creativo con la pratica di anni di lavoro, ha creduto nell’idea del giovane Francesco Cecchini, stilista. Cecchini nonostante la giovane età ha già maturato importanti esperienze in noti atelier del lusso;  oggi propone una moda etica e sostenibile, con la riscoperta di curiose tecniche di stampa e tintura ecocompatibili.

 

Un indumento stiloso e adatto a tutti

 

Carla Tommasoni e Francesco Cecchini

La nuova coppia creativa ha dato vita ad una linea di prodotti ecosostenibili davvero innovativa, l’asciugacorpo in fibra di bambù ne è un perfetto esempio.  L’indumento è strutturato in tre pezzi, giacca, pantalone e gonnellino, ed è dotato di manicotti per le mani e  per i piedi. Una novità molto pratica che  assicura confort e relax appena usciti dalla doccia di casa,  ma risulta essere particolarmente adatto anche per le aree relax delle terme e dei centri benessere. Il fatto poi di essere un indumento totalmente coprente, non è affatto da escludere che questo capo possa interessare il mercato arabo.

 

Il bambù e la moda

 

L’utilizzo della fibra bambù nel campo della moda e dell’abbigliamento è ormai una realtà affermata. Le motivazioni sono diverse: ovviamente l’efficacia dei risultati in termini di bellezza estetica e gradevolezza al tatto sono fattori assolutamente determinanti.
Ma in un mondo messo a rischio dall’inquinamento anche le motivazioni etiche hanno finalmente un peso nelle scelte dei produttori e dei consumatori. Un tessuto derivato da una fibra vegetale, ecosostenibile al 100%, che si sostituisce perfettamente alle pelli di animali, e alla lana così come ai tessuti sintetici inquinanti è  infatti una scelta vincente per noi e per l’ambiente.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.