Chi investe nel bambù gigante: incontriamo i soci di Alma Bamboo

Chi investe nel bambù gigante: incontriamo i soci di Alma Bamboo

Un nuovo appuntamento della rubrica attraverso cui conosciamo meglio i soci di Alma Bamboo

Prosegue il nostro format che ci consente di conoscere meglio chi investe nel bambù gigante, ovvero i soci di Alma Bamboo. Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Luciano Luciani, ingegnere meccanico, responsabile tecnico in una grande azienda multinazionale. Luciano è appassionato di fotovoltaico, mobilità sostenibile e tutto ciò che riguarda la green economy.

Come sei venuto a conoscenza di Alma Bamboo?

Ho conosciuto Alma Bamboo per caso, facendo ricerche su internet. Avevo preso la decisione di avviare un’attività agricola innovativa ed allo stesso tempo redditizia su terreni di proprietà nella provincia di Cosenza. Ci imbattemmo nel bambù gigante e, per caso, scoprimmo Alma Bamboo che aveva da poco avviato le prime progettualità in Italia. Dopo qualche settimana di riflessione, decisi di provare ad investire in un progetto che mi parve da subito interessante.

Quali elementi ti hanno convinto ad investire nel bamboo gigante?

Luciano Luciani

Mi piaceva l’idea di inserirmi in un mercato agricolo emergente ed innovativo per il nostro Paese. Il progetto ha grandi prospettive di sviluppo per un prodotto con tantissime applicazioni, rischi di coltivazione bassissimi e rendimento certo. Aggiungiamo poi che in Alma Bamboo ho avuto modo di conoscere persone serie e competenti.

Quali delle applicazioni del bamboo gigante ti hanno colpito di più?

Sono molto interessato alle applicazioni tecniche, che riguardano l’utilizzo del bambù gigante in sostituzione di materiali strutturali portanti, per la produzione di manufatti pregiati (mobili, rivestimenti di classe, bici, ecc). Mi appassionano molto anche le applicazioni che prevedono l’utilizzo del bambù come fibra per indumenti tecnici. Molto interessante ed utile l’estensione di piantagioni di bambù gigante per contrastare il dilavamento dei terreni non utilizzati a forte rischio idrogeologico e quale elemento naturale in grado di assorbire le sostanze nocive concentrate nei terreni da bonificare.

Come risponderesti alla domanda: “Perchè il bambù gigante”?

Perché è un investimento ad alta redditività e basso rischio di impresa; il bambù è un bel materiale, molto elegante e ricercato e con molteplici applicazioni.
Si tratta poi di un progetto ad alta sostenibilità ambientale, che riduce drasticamente il numero di foreste abbattute al solo scopo di ricavarne legname: un bambuseto infatti, riesce a produrre 20 volte la quantità di legname prodotto in un bosco di pari estensione in un quarto del tempo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

800 199 653 Numero verde 011-5694795 info@almabamboo.com